Besa

Besa – di Elisa Vettori e Alessandro Rampazzo
5-8 guigno 2014 / Giavera del Montello (TV)

La regione del Dukagjin è la patria del leggendario ideatore del Kanun, un antico codice legislativo in uso per secoli nell’Albania settentrionale.
Tra le montagne vive un vecchio pacificatore che intesse legami per sedare faide antiche di decenni. Le complicazioni sociali della gjakmarrja, la vendetta di sangue, sono tragiche soprattutto per i destini dei minori, costretti a vivere reclusi.
Una maestra elementare è l’unico tramite tra questi bambini e il mondo esterno. Crede ciecamente che la cultura possa cambiare queste storie segnate dall’odio.
Progetto realizzato nel Dukagjin, provincia dell’Albania del nord dove vige il Kanun, antico codice legislativo utilizzato per dirimere le faide tra famiglie.
Il reportage racconta pratiche e conseguenze della giakmarrja (la vendetta di sangue) come strumento di regolazione delle faide. Una legge dalle tragiche conseguenze sociali, che porta i minori a vivere reclusi in casa per non essere vittima delle vendette, con un vecchio pacificatore e una maestra elementare come unici tramite con le loro famiglie e il mondo esterno.
Grazie al supporto di chi cerca di risolvere le controversie in atto e di chi in passato ha documentato le stesse situazioni, è stato possibile instaurare un legame di fiducia con le famiglie coinvolte e documentare la loro vita anche nei dettagli più intimi.

Scarica il la brochure

© Collettivo Fotosocial 2017, C.F. 92037780266 - Privacy - Cookies - Website by Zenzero & Co. | Genuine Creativity