Cittadini di Nessun Dove

Cittadini di Nessun Dove
By Luca Toffolon, Dario Antonini e Devid Sbeghen
10 ottobre – 10 novembre 2013 / Zero Branco (TV)

La grande maggioranza degli indocumentati e  condannata a vivere nell’ombra, emarginata dalla societa  e molto spesso privata dei diritti piu  elementari. La popolazione migrante e Invisibile per definizione: solo i documenti provano l’esistenza dell’individuo, non la sua reale esistenza.
Gli indocumentati sono cosi  condannati a navigare in acque torbide, nei vuoti lasciati da leggi mal concepite, dagli sconvolgimenti geopolitici frequenti e da diverse discriminazioni.
Le cause delle migrazioni internazionali sono molteplici: nel rapporto finale della Conferenza ONU sulla Popolazione e lo Sviluppo (Conferenza del Cairo), si individuano fra i fattori che costringono le persone a migrare, “squilibri economici internazionali, poverta  e degrado ambientale insieme all’assenza di pace e sicurezza, violazioni di diritti umani e livelli diversi dello sviluppo di istituzioni giudiziarie e democratiche”.
Le cause delle migrazioni vengono generalmente divise in fattori d’espulsione e di attrazione (push and pull factors). I primi riguardano l’alta disoccupazione o sottoccupazione, la poverta , i conflitti armati, il degrado dell’ambiente e i disastri naturali, le violazioni dei diritti nei paesi di partenza. Mentre i fattori di attrazione possono essere riassunti in quel complesso di fattori economici, sociali e culturali che concorrono a fare prevedere delle opportunità  maggiori e/o una qualità  della vita migliore per sé da parte di chi emigra.

© Collettivo Fotosocial 2017, C.F. 92037780266 - Privacy - Cookies - Website by Zenzero & Co. | Genuine Creativity