Il Cacciatore di Granchi

Mohammed: il cacciatore di granchi

Il progetto fotografico in questione parte da un’analisi dettagliata del contesto socio-economico di Lamu (Kenya), un’isola ai confini con la Somalia caratterizzata da una instabilità politica preoccupante e, altresì da una evidente disparità sociale tra ricchi-poveri e locali-stranieri.
Il motore principale dell’economia locale è il turismo di alta nicchia con i suoi albergatori stranieri che sfruttano a proprio vantaggio le risorse naturalistiche del luogo per offrire servizi di alta qualità e deliziosi piatti a base di pesce.
Osservando la realtà presentata, ho stretto amicizia con Mohammed conosciuto come il “Master”, una persona nata tra l’ambiente inospitale delle mangrovie per cacciare i granchi e venderli ai ristoranti locali e al mercato internazionale per sostenere la propria famiglia.
Il lavoro di Mohammed è per “pochi eletti” perché caratterizzato da una conoscenza dettagliata del sistema delle maree e dal fitto groviglio delle mangrovie dove i grandi granchi scavano il loro nascondiglio per viverci. La cattura dei granchi avviene all’alba seguendo la bassa marea e richiede pochi strumenti: un bastone, un’accetta, un sacco, una persona di supporto, velocità e tanta concentrazione.

© Collettivo Fotosocial 2017, C.F. 92037780266 - Privacy - Cookies - Website by Zenzero & Co. | Genuine Creativity