22 – 23 – 24 giugno 2018
Paoletti School of Photography
Galleria Cavour 3/C – Bologna

In collaborazione con Università di Bologna e Paoletti School of Photography, Collettivo Fotosocial presenta un laboratorio condotto da due fotografi d’eccezione nel panorama internazionale: Pablo Piovano e Massimo Branca. Rivolto a chi già possiede possiede delle basi tecniche, il workshop è un’occasione per imparare ad usare la fotografia come mezzo di indagine, comprensione e rappresentazione della realtà osservata. Saranno presentati i principi del linguaggio visivo, dalla composizione dell’immagine all’editing di una sequenza fotografica. Verrà inoltre discusso il ruolo del fotografo e il suo posizionamento ‘etico’, tra soggetto e pubblico, e l’importanza del suo sguardo. Ogni partecipante sarà guidato nella ricerca di un proprio approccio e riceverà consigli pratici su come affrontare potenziali ostacoli e circostanze avverse nella costruzione di un reportage.

 

Programma:

Venerdì 22 giugno: 15.00 – 19.30
Presentazione degli autori e del processo creativo. Cosa significa essere ‘fotografo’ oggi? Seguirà un’analisi critica del portfolio dei partecipanti. Le immagini, discusse insieme, serviranno da spunto per proseguire i propri progetti o cominciarne di nuovi. I partecipanti sono incoraggiati a portare i propri lavori stampati (possibilmente sequenze di immagini con un tema/soggetto coerente). Pratica facoltativa (notte): esplorazione della città alla ricerca di immagini utili per un proprio breve progetto dedicato alla realtà locale.

Sabato 23 giugno: 9.00 – 18.00
Revisione delle fotografie del giorno precedente. Discussione di gruppo. Proposte e suggerimenti sulla continuazione del lavoro, sotto la guida dei docenti e la partecipazione di un professore di Antropologia dell’Università di Bologna. Pratica: esplorazione della città alla ricerca di immagini utili per un proprio breve progetto dedicato alla realtà locale. ( + Notte Facoltativa)

Domenica 24 giugno: 9.00 – 18.00
Revisione delle fotografie del giorno precedente. Discussione di gruppo. Editing finale: una selezione grezza verrà stampate in piccolo formato per una revisione collettiva. L’editing finale avviene individualmente e con la supervisione di entrambi i docenti. Una volta fatta la selezione si passa a post-produzione e stesura del testo (statement).

 

Il costo di partecipazione è di 350 euro (IVA inclusa)
Partecipanti: min 10 – max 18
Per l’iscrizione o ulteriori informazioni, inviare una mail a mb.fotosocial@gmail.com con titolo “Iscrizione Workshop Bologna”. C’è la possibilità di richiedere una scholarship per chi non può pagare la quota di iscrizione. La partecipazione sarà gratuita qualora un portfolio venga considerato particolarmente meritevole. La richiesta deve essere inoltrata in anticipo, con l’invio del proprio portfolio (max 20 foto) via mail: mb.fotosocial@gmail.com, con titolo “Scholarship Workshop Bologna”.

 

 

Docenti:

Massimo Branca
Nato a Trento nel 1985, Massimo Branca si laurea in Antropologia a Bologna con una tesi sull’utilizzo della fotografia nelle scienze sociali. Nel 2009 è tra i fondatori del Collettivo Fotosocial, associazione che usa la narrazione visiva per diffondere consapevolezza sulla condizione umana. Dal 2011 insegna fotografia per IRFOSS in spedizioni di ricerca etnografica in Sardegna e Madagascar. Nel 2013 comincia, con l’amico Igor Marchesan, un lungo viaggio che lo conduce a esplorare la vita sotto la superficie di Bucarest. Per nove mesi condivide la quotidianità con una tribù di strada osservando, sperimentando e documentando gli effetti dell’esclusione sociale. Il progetto, pubblicato su National Geographic e Stern Magazine, viene presentato nelle Università di Brighton, Bologna e Padova. Premio Magnum 30 Under 30s nel 2015; nel 2016 viene premiato dal pubblico al Lumix Festival di Hannover. Nel 2017, 1500 persone partecipano all’apertura della mostra del progetto “Inside Outside Under Bucharest” a Berlino.

Pablo Piovano
Pablo Piovano nasce a Buenos Aires il 7 settembre 1981. A 18 anni entra a far parte dello staff del giornale Página / 12 come fotografo. Nel 2005 e nel 2014 riceve la borsa di studio dalla “Fundación García Márquez”. Nel 2001 documenta la crisi sociale e politica in Argentina e nel 2002, insieme ad altri 4 fotogiornalisti, pubblica il libro “Episodios Argentinos, Diciembre y después”. Dal 2004 al 2008 coordina un laboratorio per bambini e adolescenti in situazione di rischio sociale all’Isla Maciel di Buenos Aires, dando vita al libro “Ojos y voces de la Isla”. Dal 2014 inizia un progetto gli effetti degli agrochimici in Argentina. Il suo lavoro riceve numerosi riconoscimenti, tra cui il primo posto al FINI in Messico nel 2015, il “Philip Jones Griffiths Foundation Award” nel 2016, il Sustainability Award al Lumix Festival di Hannover. Nel 2018 vince il Nannen Preis Reportage-Fotografie e viene selezionato per il South American Global Talent Programme del World Press Photo. Pablo Piovano è l’autore del libro “The human cost of agrotoxins” pubblicato da Kehrer nel 2017.

Link Multimediali:

© Collettivo Fotosocial 2017, C.F. 92037780266 - Privacy - Cookies - Website by Zenzero & Co. | Genuine Creativity